Registratore Telematico-NOLEGGIO MULTIFUNZIONI COLORE-SERVER-COMPUTER-GESTIONALI BAR TABACCHI

Registratore Telematico

 


Risultati immagini per ditron idealRegistratore Telematico

3MOFFICE ti offre il Registratore Telematico, già pronto all’uso dal design moderno e curato, l’ampia dotazione prestazionale ne fa la giusta soluzione per il punto cassa di qualsiasi negozio/punto vendita. Conforme alla nuova normativa fiscale, è pronto per la trasmissione telematica dei corrispettivi.


VANTAGGI PER CHI SCEGLIE L’INVIO TELEMATICO

  • Niente più registro dei corrispettivi: l’esercente non è più obbligato a registrare i corrispettivi giornalieri.

  • Fine dell’obbligo di emettere scontrini fiscali: emettere uno scontrino non sarà più obbligatorio, ma opzionale.
    La registrazione ai fini iva avverrà in via telematica.

 

Trasmissione telematica dei corrispettivi e ricevute fiscali: non farti trovare impreparato
 

La trasmissione telematica dei corrispettivi e ricevute fiscali è il nuovo adempimento fiscale che entrerà in vigore a Luglio 2019. Dopo l’avvio della trasmissione telematica delle fatture elettroniche allo SDI, si procederà con la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle entrate: lo scontrino cartaceo verrà sostituito da quello elettronico, o meglio dal DOCUMENTO COMMERCIALE.

CHI E' COINVOLTO IN QUESTO ADEMPIMENTO?
Lo scontrino elettronico riguarda  le attività di commercio al dettaglio, negozicentri estetici, parrucchieri, meccanici, gommisti, tutti coloro i quali emettono oggi ricevute fiscali a mano, attività alberghiere, di ristorazione, di servizi artigiani e tutte le altre attività a queste assimilate dalla normativa dell’IVA, tenuti a emettere la fattura solo su richiesta del cliente. (art. 22 del DPR n. 633/1972)
 

Chi apre una nuova attività da Gennaio 2019 dovrà dotarsi da subito, di un Registratore Telematico

TEMPI DI ADEGUAMENTO ALLO SCONTRINO ELETTRONICO?
L’introduzione della certificazione telematica sarà graduale, l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi e quindi dell’utilizzo dei Registratori Telematici è prevista per:

1° LUGLIO 2019
per i soggetti con volume d’affari ai fini IVA superiore a 400.000 Euro - riferimento anno 2018

1° GENNAIO 2020
per tutti gli altri soggetti

 Sono previsti dei contributi
A seconda se si tratta di acquisto o adattamento degli strumenti necessari per la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi è previsto un contributo pari al 50% della spesa sostenuta:

- Per un massimo di 250 € in caso di acquisto

- Per un massimo di 50 € in caso di adattamento.
Il contributo è concesso all’esercente sotto forma di credito d’imposta compensabile


Il credito d’imposta è utilizzabile a decorrere dalla prima liquidazione periodica IVA successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento degli strumenti ed è stato pagato, con modalità tracciabile, il relativo corrispettivo.
Al credito d’imposta non si applicano i limiti di cui all’articolo 1, comma 53, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e di cui all’articolo 34 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.

Facebook
Email